Laboratorio per prove e indagini geotecniche

La realizzazione di opere di ingegneria richiede la conoscenza scrupolosa delle caratteristiche fisiche e meccaniche dei terreni e delle rocce indispensabile per la previsione del loro comportamento in seguito a sollecitazioni superficiali, eventi sismici e alterazioni prodotte da erosioni o scavi.

Betontest, presente nel campo della geotecnica da oltre dieci anni, assicura con l’applicazione di metodi teorici e sperimentali, un supporto indispensabile per la progettazione di infrastrutture, per lo studio di movimenti franosi e per la verifica di stabilità di pendii.

Grazie all’utilizzo di strumenti tecnologicamente all’avanguardia ed all’attività svolta da personale altamente qualificato, Betontest garantisce l’esecuzione e la relativa certificazione delle prove sui terreni e sulle rocce così come prescritto dalle nuove Norme tecniche per le costruzioni pubblicate sulla G.U. n. 222 del 23 settembre 2005 di cui al D.M. 14 settembre 2005, in qualità di laboratorio autorizzato ai sensi del D.P.R. n° 380/01 – art. 59 dal Ministero dei Lavori Pubblici – Servizio Tecnico Centrale, con D.M. n° 54279 del 6 dicembre 2005.
Dette prove sono indispensabili per garantire la sicurezza delle opere e per effettuare le relative valutazione di carattere tecnico – economico.


Per comunicazioni e richieste utilizzare la seguente e-mail: geotecnica@betontest.it


Elenco prove:

Meccaniche
delle rocce

Meccaniche delle rocce

RC01

Determinazione del contenuto d’acqua naturale per essiccamento in stufa

RC02

Determinazione della massa volumica naturale

RC03

Determinazione della massa volumica reale

RC04

Determinazione del coefficiente di imbibizione

RC05

Determinazione del contenuto di CaCO3 con calcimetro

RC06

Misura della velocità ultrasonica delle onde elastiche longitudinali e trasversali

RC07

Prova di resistenza all’urto

RC08

Prova di resistenza a flessione

RC09

Prova di resistenza al taglio con scatola di Hoek

RC10

Prova di taglio diretto tipo “Fisenko”

RC11

Determinazione del carico di rottura a trazione indiretta “tipo Brasiliana”

RC12

Prova di usura per attrito radente con tribometro

RC13

Determinazione dell’indice di resistenza al punzonamento “Point Load”

RC14

Prova di resistenza a compressione semplice con determinazione delle dimensioni e della massa

RC15

Rilievo e diagrammazione tensioni – deformazioni in direzione assiale durante la prova di cui al punto RC14

RC16

Rilievo e diagrammazione tensioni – deformazioni in direzione assiale e longitudinale, compreso il calcolo dei principali parametri elastici statici, durante la prova di cui al punto RC14

RC17

Prove triassiali con la cella di “Hoek” , da eseguire su almeno n° 3 provini

RC18

Rilievo e diagrammazione tensioni – deformazioni in direzione assiale e longitudinale, compreso il calcolo dei principali parametri elastici statici, durante la prova di cui al punto RC17

RC19

Prova di permeabilità mediante l’utilizzo della cella di Hoek

RC20

Misura della rugosità dei giunti mediante pettine di Barton

RC21

Prova sclerometrica

RC22

Determinazione dello stato di sollecitazione in sito con martinetto piatto singolo, compreso il taglio o la predisposizione per l’inserimento del martinetto

RC23

Determinazione dello stato di sollecitazione in sito con martinetti piatti doppi compreso il taglio o la predisposizione per l’inserimento dei martinetti

RC24

Prova di gelività su 20 cicli, per ogni prova (esclusa la prova a compressione)

RC26

Determinazione dell’assorbimento d’acqua per capillarità

RC27

Misura del valore di resistenza allo scivolamento mediante misuratore a pendolo Skid Tester

RC28

Ricavo di provini da blocco informe di volume inferiore a 0,2 mc

RC29

Ricavo di provini da blocco a geometria regolare

RC30

Ricavo di provini da spezzoni di carote

RC31

Spianatura dei provini con rettifica meccanica

Meccaniche
delle terre

Meccanica delle terre

TR01

Apertura di campione contenuto in fustella cilindrica mediante estrusione, compreso il riconoscimento e la descrizione di roccia sciolta o lapidea

TR02

Apertura di campione rimaneggiato, contenuto in sacchetto od in altro contenitore, compreso il riconoscimento e la descrizione del campione di roccia sciolta o lapidea

TR04

Determinazione del contenuto d’acqua naturale per essiccamento in stufa, da effettuare sulla media di almeno 3 provini

TR05

Determinazione del peso dell’unità di volume allo stato naturale mediante fustella tarata di diametro < 38 mm, da effettuare sulla media di almeno 3 provini

TR06

Determinazione del peso specifico dei granuli da determinare su almeno 2 provini

TR07

Determinazione del contenuto di carbonato di calcio con il calcimetro

TR08

Determinazione del contenuto di sostanza organica

TR09

Determinazione del peso di volume con bilancia idrostatica, compresa l’eventuale opera di paraffinatura

TR10

Analisi granulometrica mediante stacciatura a secco

TR12

Analisi granulometrica mediante stacciatura per via umida

TR14

Analisi granulometrica mediante sedimentazione con aerometro

TR15

Analisi granulometrica mediante stacciatura e sedimentazione con aerometro

TR16

Determinazione della percentuale passante al setaccio ASTM 200 mesh (apertura maglie pari a 0,075)

TR17

Determinazione dei limiti di liquidità e di plasticità

TR18

Determinazione del limite di ritiro

TR19

Prova di taglio mediante scissometro da laboratorio “Vane Test” da effettuare su un numero di determinazioni non inferiore a 3

TR20

Prova di consolidazione edometrica ad incrementi di carico controllati (IL) su provini aventi aventi diametro da 40 a 100 mm con il mantenimento di ogni gradino di carico per un intervallo di tempo minore di 48 h, con pressione massima non superiore a 6,4 MPa (= 64 kg/cmq) per un numero massimo di 8 incrementi nella fase di carico e 4 decrementi nella fase di scarico, con misura di almeno 5 valori del modulo edometrico

TR22

Preparazione del diagramma log Eed/log – per ogni prova edometrica

TR24

Determinazione Cv (coefficiente di consolidazione) Kv (permeabilità) Mv (modulo di compressibilità) nel corso delle prove edometriche, compresa la preparazione dei diagrammi cedimenti/tempo e cv – Log. v da effettuare per ogni incremento

TR25

Determinazione del coefficiente di compressibilità secondaria (c a ) con permanenza del carico oltre le 48 h

TR26

Determinazione della pressione di rigonfiamento, a volume costante, mediante apparecchio di tipo edometrico, con incrementi di carico controllati < 0,025 N/mmq

TR27

Determinazione della deformazione di rigonfiamento libero ad una definita pressione applicata a secco, in seguito alla inondazione del provino

TR28

Prova di permeabilità a carico variabile in cella edometrica su provino di diametro < 80 mm ed altezza < 25 mm, per k < 10 -5 cm/s

TR29

Prova di permeabilità a carico variabile in cella edometrica su provino di diametro < 80 mm ed altezza < 25 mm, per k > 10 -5 cm/s

TR30

Prova di permeabilità diretta con permeametro a carico costante (con k > 10 -5 cm/s) esclusa la eventuale ricostruzione del provino

TR32

Prova di permeabilità diretta con permeametro a carico variabile esclusa la eventuale ricostruzione del provino, per k < 10 -5 cm/s

TR34

Prova di permeabilità diretta in cella triassiale, su provino avente diametro < 40 mm ed altezza < 80 mm, per k > 10 -5 cm/s

TR35

Prova di permeabilità diretta in cella triassiale, su provino avente diametro < 40 mm ed altezza < 80 mm, per k < 10 -5 cm/s

TR36

Prova di rottura per compressione semplice non confinata “ELL” con rilievo e diagrammazione della curva tensioni – deformazioni

TR37

Prova di taglio diretto da eseguire su almeno n° 3 provini con scatola di Casagrande in condizione consolidata – drenata (CD) con rilievo e diagrammazione delle curve cedimenti/tempo e tensioni – deformazioni, con velocità > 0,02 mm/min

TR38

Prova di taglio diretto, da eseguire su almeno n° 3 provini con scatola di Casagrande in condizione consolidata – drenata (CD) con rilievo e diagrammazione delle curve cedimenti/tempo e tensioni – deformazioni, con velocità di rottura compresa tra 0,02 mm/min e 0,002 mm/min

TR39

Prova di taglio diretto, da eseguire su almeno n° 3 provini con scatola di Casagrande in condizione consolidata – drenata (CD) con rilievo e diagrammazione delle curve cedimenti/tempo e tensioni – deformazioni, con velocità di rottura < 0,002 mm/min

TR40

Determinazione della resistenza residua da effettuare su almeno 3 provini, nel corso di una prova di taglio diretto, con almeno 6 cicli di rottura a velocità elevata e gli ultimi cicli a velocità doppia di quella di picco – per ogni determinazione

TR41

Prova triassiale non consolidata – non drenata (UU) da effettuare su almeno 3 provini di diametro < 38 mm, altezza < 76 mm, senza saturazione preliminare e senza misura della pressione nei pori

TR42

Prova triassiale non consolidata – non drenata (UU) da effettuare su almeno 3 provini di diametro < 38 mm, altezza < 76 mm, con saturazione preliminare mediante back pressure e senza misura della pressione nei pori

TR43

Prova triassiale non consolidata – non drenata (UU) da effettuare su almeno 3 provini di diametro < 38 mm, altezza < 76 mm, con saturazione preliminare mediante back pressure e misura della pressione interstiziale durante la fase di rottura

TR44

Prova triassiale consolidata – non drenata (CU) da effettuare su almeno 3 provini di diametro < 38 mm, altezza < 76 mm, con saturazione preliminare mediante back pressure e misura delle pressioni interstiziali durante la fase di rottura

TR45

Prova triassiale consolidata – drenata (CD) da effettuare su almeno 3 provini di diametro < 38 mm, altezza < 76 mm, senza saturazione preliminare

TR46

Prova triassiale consolidata – drenata (CD) da effettuare su almeno 3 provini di diametro < 38 mm, altezza < 76 mm, con saturazione preliminare mediante back pressare

TR47

Misura speditiva con il penetrometro tascabile “Pocket Penetrometrer” o scissometro tascabile “Torvane” su almeno n° 3 determinazioni


Controlli qualità - MATERIALI PER USO STRADALE

La costruzione di vie di collegamento, compresi ponti, viadotti e gallerie, comporta l’inevitabile superamento di problematiche di carattere geotecnico e strutturale.

Controlli qualità

La conoscenza preliminare della natura dei terreni da attraversare, indispensabile per la definizione di tecniche di scavo idonee e per la scelta delle soluzioni progettuali, è senz’altro uno dei problemi di maggiore rilievo.
Tuttavia, non meno importanti sono le problematiche connesse alla costruzione del corpo stradale, intendendo con ciò l’insieme delle opere necessarie per la realizzazione della strada in rilevato, in trincea e/o in galleria e di tutte le opere atte a garantire nel tempo la stabilità e la sicurezza.
Viste le richieste di tecnici ed enti operanti nel settore, già da anni la Betontest ha dato vita al settore “Controlli Qualità Materiali per uso stradale”.
La Betontest, in linea con i più importanti centri di ricerca, adotta metodologie per la qualifica e la progettazione di materiali per uso stradale, insostituibili per la previsione e la verifica degli aspetti prestazionali, in relazione alle esigenze imposte dalle norme tecniche o dai capitolati di riferimento.

Elenco prove:

Bitumi

Bitumi

BT01

Prova di penetrazione Dow

BT02

Determinazione del punto di rammollimento (metodo palla – anello)

Conglomerati
bituminosi

Conglomerati bituminosi

CB01

Prelievo in cantiere di campioni di conglomerato bituminoso in soffice

CB02

Estrazione di carote da manti di conglomerato bituminoso con carotatrice elettrica

CB04

Determinazione quantitativa del contenuto di legante mediante estrattore a caldo e centrifuga

CB05

Determinazione del peso di volume di miscele di aggregati lapidei con bitume o catrame

CB06

Determinazione della porosità o percentuale dei vuoti di miscele di aggregati lapidei con bitume o catrame

CB07

Analisi granulometrica per via secca

CB08

Determinazione della stabilità e dello scorrimento di miscele di bitume e inerti lapidei a mezzo dell’apparecchio Marshall

CB09

Determinazione della resistenza per attrito radente su manti stradali con apparecchio “Skid Resistance Tester”

CB 10

Determinazione della tessitura superficiale di una pavimentazione stradale mediante attrezzatura “Sand Patch”

CB12

Preparazione di conglomerato bituminoso su fuso granulometrico definito in laboratorio e con bitume fornito dal committente, per le prove di cui ai punti CB04, CB05, CB07

CB13

Preparazione dei provini per le prove di cui ai punti CB04 e CB07, mediante riscaldamento e costipazione meccanica della miscela di un conglomerato fornito dal committente

CB14

Preparazione campione per prova Los Angeles da conglomerato bituminoso

CB15

Determinazione percentuale del contenuto di basalto in un conglomerato bituminoso

CB16

Estrazione di bitume mediante estrattore a caldo o a freddo

Geotecnica
stradale

Geotecnica stradale

GS01

Preparazione dei provini mediante riduzione per quartatura, essiccamento e disgregazione

GS02

Determinazione del contenuto d’acqua naturale per essiccamento in stufa, da effettuare sulla media di almeno 3 provini

GS03

Determinazione della massa volumica apparente dei granuli

GS05

Analisi granulometrica mediante stacciatura a secco

GS07

Analisi granulometrica mediante stacciatura per via umida

GS09

Determinazione dei limiti di Atterberg, liquido e plastico

GS10

Identificazione e classificazione di una terra

GS11

Prova di costipamento del tipo AASHTO “standard” con 5 punti di determinazione della curva densità secca/contenuto d’acqua, in fustella da 4”

GS12

Prova di costipamento del tipo AASHTO “standard” con 5 punti di determinazione della curva densità secca/contenuto d’acqua, in fustella da 6″

GS13

Prova di costipamento del tipo AASHTO “modificato” con 5 punti di determinazione della curva densità secca/contenuto d’acqua, in fustella da 4″

GS14

Prova di costipamento del tipo AASHTO “modificato” con 5 punti di determinazione della curva densità secca/contenuto d’acqua, in fustella da 6″

GS15

Prova C. B. R. su provini non sottoposti ad immersione

GS16

Prova C. B. R. su provini sottoposti ad immersione in acqua per 96 ore, compresa la misura del rigonfiamento

GS17

Determinazione della densità in sito con volumometro a sabbia (diametro 165 mm) e dell’umidità del materiale estratto

GS18

Determinazione della densità in sito con volumometro a membrana e dell’umidità del materiale estratto

GS19

Prova di carico su piastra a cicli ripetuti (h. b. r.)

GS20

Prova di carico su piastra per la determinazione dei moduli di deformazione Md ed Md’

GS21

Prova di carico su piastra per la determinazione del modulo di reazione k

GS22

Preparazione e stagionatura di misti cementati

GS23

Determinazione dell’umidità percentuale di misti cementati

GS24

Prova di rottura a compressione su misti cementati

GS25

Prova di trazione indiretta “Brasiliana” su misti cementati

GS26

Determinazione del coefficiente di abrasione per urto e rotolamento “Prova Los Angeles”

GS28

Prova di permeabilità diretta eseguita in cella triassiale ad una determinata pressione di confinamento su terreni compattati in fustella Proctor da 4”

GS29

Prova di permeabilità in fustella Proctor a carico costante su terreni compattati (con k > 10 -5 cm/s)

GS30

Prova di permeabilità diretta in fustella Proctor a carico variabile (con k < 10 -5 cm/s)